< Torna all'indice



Durante l'impostazione di una campagna B2C, ti troverai a dover effettuare determinate scelte che, in alcuni casi, potrebbero risultare fondamentali sia per la campagna che stai creando, ma anche per le campagne future collegate a questa e più in generale per la corretta impostazione dell'account. Vediamo di seguito i passaggi operativi per la corretta impostazione di una campagna B2C, che sarà corredata da esempi e consigli che possano aiutarti a prendere le decisioni giuste in alcuni passaggi salienti.

Per iniziare il processo di creazione di una nuova campagna B2C, selezione la tab Gestione campagne nella tua dashboard e assicurati che sulla sinistra sia evidenziata la sezione Campagna B2C

Impostare il nome della campagna

Il primo passaggio necessario all'impostazione di una campagna B2C è la scelta del nome della campagna. Per impostarlo dovrai effettuare i seguenti passaggi:

  1. Clicca sul pulsante sulla destra + NUOVA
  2. Aggiungi nel campo testuale il nome della campagna che desideri e clicca su Aggiungi
  3. Scegli dalla tendina la nuova campagna creata
  4. Clicca in basso a destra su CONTINUA
SUGGERIMENTO:
Cerca di scegliere nomi di campagna che possano rappresentare al meglio la tua campagna di comunicazione, soprattutto nel caso in cui faccia parte di campagne destinate a ripetersi nel tempo con scadenza temporali più o meno fisse
Esempio:

  • Campagna: "Newsletter"
  • Campagna: "Promozioni mensili"
  • Campagna: "Fiere"

Definire l'Obiettivo di Camapgna

Una volta assegnato il nome alla campagna è il momento di assegnargli un obiettivo strategico. Gli obiettivi strategici sono impostabili a due livelli:

Tipologia

  • E-commerce
  • Standard
A seconda che si scelga una delle due, si attiveranno differenti tipologie di obiettivi, in particolare:

Ecommerce

  • Acquisizione clienti
  • Aumento scontrino Medio
  • Incremento della frequenza D'acquisto
  • Realizzare un'azione promozionale
Standard

  • Acquisizione contatti
  • Branding - Notorietà
  • Realizzare un'azione promozionale
La scelta di determinati obiettivi influirà sulla presenza o meno di specifici strumenti nel proseguo dell'impostazione della campagna. Di seguito l’elenco degli strumenti di comunicazione messi a disposizione in seguito alla scelta delle diverse tipologie di obiettivo:

Branding

  • Strumenti di Supporto: Landing page senza form di registrazione, Tab Facebook senza form di registrazione, e Sfogliabile.
  • Strumenti di campagna: e-mail, sms, posta, Adwords, Facebook, Banner.
Acquisizione contatti

  • Strumenti di Supporto: Form di supporto, Landing page con form contatti, Tab Facebook con form contatti e Applicazione Facebook con form contatti.
  • Strumenti di campagna: Form permanente, Adwords, Facebook, Banner, e-mail e affitto liste B2C.
Realizzare un’azione

  • Strumenti di Supporto: Form HTML, Landing page con form di registrazione, Tab Facebook con form di registrazione. (OBBLIGATORIO)
  • Strumenti di campagna: E-mail, posta e sms.
Acquisizione clienti

  • Strumenti di Supporto: Landing page con form contatti, Tab Facebook con form di contatti e Applicazione Facebook con form contatti.
  • Strumenti di campagna: Adwords, Facebook, Banner, e-mail, SMS.
Incremento frequenza d’acquisto

  • Strumenti di Supporto: Nessuno
  • Strumenti di campagna: E-mail, SMS.
  Aumento Scontrino Medio

  • Strumenti di Supporto: Nessuno
  • Strumenti di campagna: E-mail, SMS.
In caso di tipologia ecommerce (tutti gli obiettivi), e di tipologia Standard (con obiettivo Realizzare un’azione) si attiverà anche l'associazione di un'offerta. La scelta di tali obiettivi, quindi, presuppone che tu ne abbia precedentemente importata almeno una dal tuo ecommerce/gestionale. L'offerta associata comparirà nelle sezione Offerte caricate.

Scegliere il nome dell'azione

Un volta definito il nome della campagna è necessario, nel passaggio successivo, definire il nome dell'azione specifica oggetto della campagna in corso di svolgimento. L'azione è uno strumento che serve a definire più nel dettaglio l'azione (appunto) di comunicazione all'interno della campagna in atto. Per definirla è necessario seguire i seguenti passaggi:

  1. Clicca sul pulsante sulla destra + NUOVA
  2. Aggiungi nel campo testuale il nome dell'azione che desideri e clicca su Aggiungi
  3. Scegli dalla tendina la nuova azione creata
SUGGERIMENTO:
Nello scegliere il nome dell'azione, cerca di essere il più specifico possibile, in modo da evitare future sovrapposizioni tra azioni simili
Esempio definizione corretta:

  • Campagna: "Newsletter"
    • Azione: "Aprile 2013"
    • Azione: "Maggio 2013"
  • Campagna: "Promozioni mensili"
    • Azione: "20% Aprile 2013"
    • Azione: "10% Maggio 2013"
  • Campagna: "Fiere"
    • Azione: "Salone del mobile 2013"
    • Azione: "Fiera della casa 2013"
Il grafico seguente, cerca di spiegare quella che dovrebbe essere la strutturazione ideale dell'account per ottenere il massimo in termini di comunicazione con Sendero:



Una volta definito il nome dell'azione, prima di proseguire alla creazione del target di comunicazione, è necessario stabilire due cose:

  1. La definizione geografica
  2. Lo strumento di comunicazione
Quindi, dalla sezione Definizione geografica, selezionate i paesi di destinazione di vostro interesse, mentre nella sezione Definizione strumento dovete selezionare Email.

Creazione del target di campagna

La prima operazione da fare nel processo di creazione del target, è la denominazione dello stesso, digitandolo nel campo Nome del target. Il processo logico dietro la scelta del nome del target, segue quello delle definizione dell'azione: è necessario essere il più precisi possibile.

SUGGERIMENTO:
Ricordati che il nome del target è strettamente legato alle campagne remarketing.
Esempio definizione corretta:

  • Nome Target: "Donne dai 25 anni in su"
  • Nome Target: "Uomini delle regioni Campania, Puglia e Lombardia"
Dopo aver definito il nome del target clicca su CONTINUA per procedere alla schermata successiva, dove imposterai la profilazione da associare al Target appena nominato. Le variabili di profilazione che potrai definire saranno le seguenti:

  1. DEFINIZIONE GEOGRAFICA
  2. DIMENSIONE DEMOGRAFICA
  3. DIMENSIONE INTERESSI
  4. DIMENSIONE E-COMMERCE
  5. DIMENSIONE COMPORTAMENTALE
SUGGERIMENTO:
Tutti i box dai quali è possibile scegliere una o più variabili di profilazione, sono preimpostati su Tutte. Per selezionare singole variabili, togli la spunta da Tutte e clicca sui singoli campi tenendo premuto il tasto CTRL. Per selezionare interi blocchi, invece, tieni premuto il tasto SHIFT.
Di Seguito una lista delle variabile disponibili in fase di targeting che saranno disponibili solo se le avrai precedentemente impostate a livello di database o se avrai effettuato l’importazione dei dati E-commerce:

DEFINIZIONE DEMOGRAFICA

  • Stato civile
  • Titolo di Studio
  • Professione
DEFINIZIONE INTERESSI

  • Fonte Micro
  • Interessi Macro
  • Interessi Micro
DEFINIZIONE INTERESSI

  • Fonte Micro
  • Interessi Macro
  • Interessi Micro
DEFINIZIONE E-COMMERCE

  • Acquisti (Necessario aver impostato Prodotti e Servizi Macro e Micro)
  • Ordine Medio (Necessario avre importato i dati E-commerce)
  • N° Ordini  (Necessario avre importato i dati E-commerce)
  • Offerte  (Necessario avre importato i dati E-commerce)
DIMENSIONE COMPORTAMENTALE

  • Tipologia (disponibili solo Cliente e Contatto, se non ne avrai impostati altri nel database)
  • Dettaglio registrazione Form di Supporto e Form Permanente
Una nota a parte deve essere fatta per la profilazione in base alla DIMENSIONE COMPORTAMENTALE e alla DIMENSIONE E-COMMERCE.

DIMENSIONE COMPORTAMENTALE

Questa dimensione fa riferimento al comportamento avuto dalle caselle di posta in precedenti campagne email. In particolare, è possibile profilare gli indirizzi in base al fatto che abbiano restituito un BOUNCE nelle precedenti campagne o meno. Può succedere, infatti, che all'invio delle email alcune possano non arrivare a destinazione per un problema, ad esempio, di casella postale piena. Selezionando Non inserire nel target gli utenti dichiarati inattivi equivale ad escludere quei contatti che durante le precedenti campagne inviate, hanno avuto persistenti problemi di ricezione, e che quindi con tutta probabilità fanno riferimento a caselle di posta abbandonate. Selezionando invece la modalità fiducia la comunicazione verrà effettuata a tutti gli indirizzi, a prescindere che siano etichettati come bounce o meno.

DIMENSIONE E-COMMERCE

Le opzioni di profilazione per il comportamento fatto registrare da un particolare utente sull'e-commerce sono:

  • ACQUISTI
  • E' possibile scegliere se inviare la comunicazione a tutti gli utenti indistintamente, oppure solo a quelli che hanno acquistato in precedentemente determinate categorie di prodotti/servizi o singoli prodotti/servizi. Eliminando la spunta da Tutti si attiverà una scelta con logica e/o in cui potrai scegliere, tramite il pulsante AGGIUNGI, quali tipologie di acquisti profilare. Vediamo un esempio:

    Acquisto: prodotto
    Categoria Macro: smartphone
    Categoria Micro: smartphone samsung
    Prodotto1: Galaxy S3
    Prodotto2: Galaxy S4
    Prodotto3: Galaxy S5

    Acquisto: prodotto
    Categoria Macro: smartphone
    Categoria Micro: smartphone iphone
    Prodotto1: iPhone 4
    Prodotto2: iPhone 5
    Prodotto3: iPhone 6

    La selezione del target, cambia a seconda che si scelga l'operatore logico "e" "o". Se per esempio scegliamo Logica tra categorie "e", Logica tra prodotti/servizi "o", otterremo il seguente target: tutti coloro che hanno acquistato, tra le categorie  samsung  e iphone,  uno tra i seguenti modelli (S3, S4, S5, Iphone4, Iphone5, Iphone6).

    • DATA

    Permette di profilare quegli utenti che hanno comprato all'interno di un range di date prestabilito

    • ORDINE MEDIO

    Prevede la comunicazione solo verso gli utenti che hanno compiuto un determinato ordine medio.

    • N° ORDINI

    Permette di profilare in base al numero di ordine fatti dagli utenti.

    • OFFERTE

    La profilazione per offerte limita la comunicazione agli utenti che hanno aderito precedentemente ad una specifica offerta sul tuo ecommerce. Questa profilazione è disponibile solo nel caso in cui siano stati sincronizzati i dati ecommerce, tra i quali le offerte attivate.

    La schermata finale della creazione del target, serve come panoramica rapida per controllare che la profilazione del target sia come effettivamente intendevi farla, e per sapere la numerosità estrapolata dal database in base alle variabili selezionate. Nel caso volessi modificare alcune impostazioni clicca sul pulsante MODIFICA IL TARGET, altrimenti procedi cliccando su PROCEDI CONFERMANDO IL TARGET.

Creazione del messaggio email

Sendero ti mette a disposizione due modalità per la creazione dell'email:

  1. Modello predefinito
  2. Importazione HTML

MODELLO PREDEFINITO

Per creare il messaggio tramite uno dei modelli predefiniti, scegli il modello preferito tramite il pulsante radius circolare sotto ciascuno di essi è clicca su IMPOSTA LA MAIL. Si aprirà una schermata dover sulla parte sinistra dovrai inserire le informazioni che comporranno il tuo messaggio, mentre sulla destra avrai un'anteprima di composizione del messaggio in tempo reale. Le informazioni previste per l'inserimento sono:

  1. Oggetto dell'email
  2. Logo dell'email (dimensione in pixel specificata)
  3. Intestazione dell'email
  4. Testo dell'email
  5. Link dell'email (link di approfondimento all'interno dell'email)
  6. Immagine dell'email (dimensione in pixel specificata)
  7. Link alla privacy (per esempio la pagina riservata alla privacy sul tuo sito)
  8. Costruzione footer (qui potrai inserire un testo a tua scelta, come un claim piuttosto che i dati dell'azienda.
SUGGERIMENTI:

  • Sia nell'oggetto che nell'intestazione e nel testo dell'email è possibile utilizzare dei campi personalizzati. Di seguito i campi previsti:
    • #firstname# ------> Estrapola il contenuto del campo "Nome" all’interno del database.
    • #lastname# ------> Estrapola il contenuto del campo "Cognome" all’interno del database.
    • #email# ------> Estrapola il contenuto del campo "email" all’interno del database.
  • Ricordati che il nome del file relativo alle immagini, per funzionare correttamente non deve contenere spazi o caratteri speciali, ma bensì solo caratteri alfanumerici.
  • Per monitorare i click sul tuo messaggio da parte dei destinatari, ricordati di aggiungere alla fine del link originale il seguente codice ?ctrsendero=1. Esempio: www.miosito.it/catalogo.html?ctrsendero=1
  • Controlla attentamente l'anteprima dell'email prima di proseguire. Una volta cliccato su CONTINUA, infatti, non potrai più modificare il target e il messaggio appena creato, se non riformulando daccapo la tua campagna.
Una volta conclusa la composizione del tuo messaggio, potrai vederne l'anteprima in una scheda apposita cliccando su ANTEPRIMA ED INVIO TEST. Se nell'anteprima, o nell'email di test che sarà arrivata all'indirizzo con cui è stato registrato l'account, noti qualcosa che desidereresti modificare clicca su CHIUDI LA PREVIEW e modifica le informazioni inserite negli appositi campi. Se invece è tutto corretto clicca su CONTINUA per procedere.

MODELLO HTML

Per creare il messaggio tramite l'importazione di un modello HTML preimpostato, invece, , è sufficiente copiare e incollare l'HTML all'interno del campo denominato Inserisci qui tutto il tuo codice HTML:. Ricordati che per la personalizzazione dell'oggetto, valgono gli stessi campi personalizzati visti poco sopra per il modello preimpostato. Una volta incollato il codice HTML della tua emiail nel'apposito campo, clicca su CONTINUA per accedere alla schermata di test dell'invio

Test e conferma dell'invio

Prima di confermare l'invio dell'email, ti consigliamo di effettuare un test tramite lo strumento apposito messo a disposizione da sendero. Per farlo ti basterà inserire fino a tre diversi indirizzi email per l'nvio di una email di prova.

SUGGERIMENTI:

  • Sfrutta i tre indirizzi email dizponibile per testare la compatibilità con tutti i proncipali client di posta presenti sul mercato (i più diffusi sono Outlook, Gmail e Hotmail)
  • Se hai usato i campi personalizzati, per esempio #firstname#, la mail di test arriverà con proprio con la dicitura #firstname#. Non preoccuparti però, l’email ai tuoi destinatari comparirà con il nome relativo inserito nel tuo database!
  • Se vuoi inviare l'email di test a più di tre indirizzi di una stessa azienda, per esempio a tutto il reparto marketing che è composto da 10 indirizzi email, ti consigliamo di creare un gruppo mail (marketing@miosito.it) contenente tutte le mail di tuo interesse.
Dopo l'invio di test, per procedere con la campagna ti basterò cliccare su CONTINUA e nella schermata successiva, che ti informerà sul costo in crediti previsto per la campagna, cliccare su CONFERMA E INVIA

Se non vuoi inviare subito la tua comunicazione, ma piuttosto postporla in una data o in un’ora futura, ti basterà cliccare su “Pianifica la Data” e scegliere il giorno e l’ora desiderate. Una volta impostate, clicca su CONFERMA E INVIA